fbpx

Intenso fastidio al basso ventre, bruciori durante la minzione e un bisogno impellente di urinare. E ancora: forti dolori, perdite di sangue e talvolta febbre. Sono i sintomi della cistite, un’infezione delle vie urinarie che colpisce per le più le donne. Le cause della cistite sono diverse: come, ad esempio, scarsa o eccessiva igiene intima, stress fisico e mentale, difese immunitarie basse, alimentazione irregolare.
Ma sai che si può prevenire e curare la cistite con rimedi naturali? Come bere molta acqua oligominerale e tisane (ad esempio quella all’alloro)? Assumere integratori e fermenti lattici? Scopriamoli insieme con i consigli di acqua Fontenoce.

Cos’è la cistite, l’infezione temuta dalle donne

La cistite è un’infiammazione della mucosa delle vescica, causata da batteri, come l’Escherichia Coli, o da altri patogeni.
Ne soffrono soprattutto le donne. Ciò dipende dalla conformazione anatomica dell’uretra femminile (il condotto per la fuoriuscita dell’urina), più corta rispetto a quella maschile. Pertanto, la risalita dei batteri fecali e, quindi, la contaminazione è più facile nell’apparato urinario femminile. L’incidenza della cistite aumenta con l’età: è, infatti, un disturbo che colpisce di più le donne over 60. Tra le cause? La menopausa; la carenza di estrogeni che rendono l’ambiente vaginale acido, impedendo così la crescita di batteri e le infezioni; la dislocazione degli organi pelvici.

Anche agli uomini, tuttavia, capita di soffrirne in età avanzata.

La cistite può presentarsi in forma acuta, ossia quando l’infezione si risolve dopo un solo episodio. Oppure, se trascurata, può diventare cronica col rischio che l’infezione s’estenda alle vie genitali o alle alte vie urinarie.

Quali sono i più frequenti sintomi della cistite e le cause

cistite sintomiTra i più frequenti sintomi della cistite ci sono il bruciore e il dolore nella minzione, accompagnati da intenso fastidio al basso ventre, talvolta febbre e brividi di freddo. Il bisogno continuo di urinare e la frequenza sono tra i segnali evidenti di questa infezione, che fa avvertire la necessità di espellere pipì anche quando non ce n’è. Urine torbide e di cattivo odore, a volte con sangue, possono essere sintomi evidenti della cistite. Altri dipendono se l’infezione è acuta o cronica.

Vediamo, adesso, le principali cause della cistite:

  • Abbassamento delle difese immunitarie, anche dopo terapia antibiotica
  • Alimentazione irregolare
  • Stress fisico e mentale
  • Scarsa o eccessiva igiene intima
  • Uso di assorbenti interni, diaframma, catetere, creme spermicide, pantaloni e biancheria intima aderente
  • Rapporti sessuali con partner a rischio, malattie sessualmente trasmissibili

Come prevenire e curare la cistite con rimedi naturali

Tanti i rimedi naturali per la cistite. Pensiamo al Mirtillo rosso americano: le sue proprietà antibatteriche ne alleviano e prevengono i sintomi. Queste bacche rosse, inoltre, rendono la mucosa delle vie urinarie antiaderente ai batteri. Stessa funzione che svolge il D-mannosio, uno zucchero semplice dal basso contenuto glicemico, estratto dal legno di betulla o di larice, che agisce come un antibiotico naturale. C’è anche l’Uva ursina, tra i migliori antinfiammatori delle vie urinarie.

tisana all'ortica

 

Per eliminare più velocemente i batteri della vescica, tuttavia, bevi tanta acqua povera di sodio, come l’acqua oligominerale Fontenoce: pura e leggera, stimola la diuresi, aiutando a pulire le vie urinarie, lenire il dolore e guarire dalla cistite. Consigliamo di bere acqua Fontenoce anche riscaldata per un’azione più efficace contro la cistite: ecco perché l’accoppiata acqua oligominerale e le giuste tisane sono rimedi naturali preziosi contro questo disturbo.

Tra quelle più efficaci:

  • Malva Pilosella: per le loro proprietà lenitive e disinfiammanti
  • Ortica: diuretica
  • Echinacea: rafforza le difese immunitarie
  • Calendula: per le sue proprietà antimicrobiche

Se stai soffrendo di cistite evita l’assunzione di caffè, alcolici, cioccolato, spezie e peperoncino. Migliora la tua igiene intima, soprattutto durante il ciclo e dopo i rapporti sessuali. Indossa indumenti non aderenti e biancheria di cotone. E ricorda di bere almeno 2 litri al giorno di acqua Fontenoce: grazie al suo basso residuo fisso (102,5 mg/l) e al poco sodio (0,007gr/l) è preziosa alleata contro la cistite. Inoltre, per le sue particolari proprietà organolettiche, è indicata dal Ministero della Salute per l’alimentazione dei bambini.

Tutti i segreti per mantenersi belli e in forma in una bottiglia di acqua Fontenoce sempre a portata di mano. Perché le sane abitudini partono dal bere in maniera corretta e sana.

certificazione universita di bariacqua fontenoce formato tradizionale bottiglia 2 litri

Scopri dove acquistare acqua Fontenoce!